• Contatti: (+39) 0854154355
  • Via Federico Fellini, 23 - 65010 Spoltore (PE)
  • Lunedi a Venerdi: 7:00 AM - 18:00 PM

Guida su come diradare le piante del peperoncino

Si possono dividere le piante?

Diradare, significa rimuovere le piantine dal german box e ripicchettarle in vasi singoli per dar loro maggiore spazio di crescita.

  1. Il diradamento è necessario quando le foglie delle piantine iniziano a sfiorarsi.
  2. Setacciare il terriccio su una superficie piana per rompere eventuali zolle, riempire un vasetto battendolo per livellare il contenuto e far fuoriuscire l’aria.
  3. Esercitare un foto al centro del terriccio da semina nel vasetto.
  4. Smuovere il terreno sottostante alla piantina facendo leva attorno alla stessa, sfilandola dal terriccio con delicatezza.
  5. Separare con attenzione la piantine prendendole per le foglie. Evitare di tenerle per lo stelo o per le radici che potrebbero danneggiarsi con facilità.
  6. Scegliere le piantine più forti con un panetto radicale più sviluppato. Le piantine con poche radici si consiglia di eliminarle, non si stabilizzerebbero.
  7. Creare un alloggiamento nel terriccio profondo a sufficienza, per contenere il panetto radicale e mettere la piantina a dimora compattando il terreno.
  8. Depositare la vermiculite sopra il terriccio, e annaffiare la pianta con nebulizzatore evitando di scomporre la superficie del terreno.
  9. Creare un’etichetta rappresentattiva della tipologia del peperoncino seminato e la data de llasemina.
  10. Posizionare il vasetto nella Grow Box temperatura 24-26° e 60% di umidita, importante la scelta della lampada che dovrà restare accesa 14-16 ore al giorno.