• Contatti: (+39) 0854154355
  • Via Federico Fellini, 23 - 65010 Spoltore (PE)
  • Lunedi a Venerdi: 7:00 AM - 18:00 PM

Guida sull’ Osmopriming Peperoncino piccante

Osmopriming – Aumento processo di germinazione dei semi

L’ osmopriming è l’attivazione del processo di germinazione del seme del peperoncino.

L’osmopriming consiste nell’attivazione del processo di germinazione del seme.
Con questo procedimento, il seme viene messo nelle condizioni d’immagazzinare la quantità necessaria di acqua per la germinazione, evitando così il sopravvenire di uno stress idrico, che spesso comporta un ritardo nell’emissione della radice.

Questo trattamento incrementa la germinabilità del seme, ottenendo uniformità nella crescita, ciò significa un ottenimento rapido ed omogeneo nella crescita delle piante.
L’assenza di reazioni chimiche delle molecole d’acqua, avvengono nel seme attraverso l’uso di soluzioni contenenti un agente a diverso potenziale osmotico.

“Imbibizione – entrata dell’acqua nel seme” , inizia in primis per assorbimento, ma si arresta quando viene raggiunto l’equilibrio tra le pressioni osmotiche interne ed esterne al seme stesso.
Regolando la concentrazione dell’agente osmotico, si impedisce anche la fuoriuscita della radichetta, in quanto, la pressione osmotica non permette la distensione cellulare.
I semi, iniziano il metabolismo di germinazione fino a quando non trovano una “barriera” che impedisce loro di proseguire, rappresentata dal potenziale osmotico.
Durante il trattamento, tutti i semi vengono così gradualmente condotti a uno stesso stadio.
Il seme trattato può essere anche conservato, ma non per molto tempo in quanto è molto più deteriorabile del seme non trattato.
La temperatura ambientale per il trattamento deve essere compresa fra 15 e 25°C.
Più ci si avvicina al limite superiore tanto minore deve essere la durata del trattamento e così all’incontrario, più ci si aggirerà sui 15 gradi maggiore sarà il tempo di applicazione dell’imbibizione.

Questo procedimento si effettua immergendo i semi in una soluzione liquida per circa 24-48h.
La soluzione può essere composta da diverse sostanze chimiche (es. silvinite) e si trovano diverse offerte in commercio, ma anche del semplice sale da cucina può fornire risultati accettabili.

Basta infatti sciogliere 21 grammi di normale sale da cucina in un litro d’acqua (meglio se distillata) per ottenere una soluzione osmotica efficace.
A questo punto bisogno immergervi i semi per circa 24-48h: inizialmente i semi tenderanno a galleggiare, man mano col passare delle ore tenderanno invece a raggiungere il fondo del recipiente. Tutto ciò è assolutamente normale.
Una volta trascorse le 48h i semi vanno abbondantemente sciacquati in acqua dolce (è importante che non rimangano residui di sale sulla superficie dei semi, che danneggerebbero le radici), e quindi è possibile seminarli in vaso o dimora.

 

Chinese (Simplified)EnglishFrenchGermanItalianPortugueseSpanishSwedish